Festa del cinema di mare 2019

Home  /  Current Page

4ª Festa del Cinema di Mare

11 > 15 SETTEMBRE 2018 | film | documentari | incontri | letture | concerti

“La festa del mare” di Castiglione dedicata a mauro mancini, è arrivata alla sua quarta edizione. Lo schema è quello ben collaudato. Un concorso internazionale di corti, e tanti film (di taglio documentario il pomeriggio alla Biblioteca Italo Calvino e di fiction la sera al cinema Castello) incontri, dibattiti, letture e concerti.

Quest’anno ci saranno anche diversi ospiti speciali. Si comincerà mercoledì 11 settembre (dopo il Concerto di inaugurazione ) con Gianni Amelio, autore di tanti capolavori come Il ladro di bambini, che nel pomeriggio parlerà del suo cinema nello spazio del “club velico” e la sera (dopo la proiezione del primo corto in concorso) presenterà Lamerica, il film che nel 1994 con l’immagine della barca piena di profughi in cerca di un’improbabile felicità, anticipò il drammatico tema dei migranti. Sabato verrà invece Enrico Vanzina, che parlerà del suo nuovo libro dedicato al fratello appena scomparso (Mio fratello Carlo) e la sera presenterà, dopo la premiazione del miglior corto, la copia restaurata di Sapore di mare, la storica commedia da spiaggia da lui scritta nel 1983.

Accanto a film nuovi come Stiyx, dramma da naufragio e salvataggio, ci saranno recuperi importanti; fra gli altri l’amaro Welcome del francese Philippe Loiret, girato nella “giungla” di Calais. Fra i docufilm del pomeriggio troviamo il nuovo Diario di tonnara di Giovanni Zappeddu (che sarà presente), accompagnato da un omaggio a Vittorio De Seta, l’autore di Banditi ad Orgosolo, geniale pioniere dei corti da mare e pesca. Domenica pomeriggio si segnala l’incontro su La costa toscana giorno per giorno, passato e futuro a cui parteciperanno i direttori dei parchi toscani della Maremma e di San Rossore (Lucia Venturi e Giovanni Maffei Cardellini) e il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, che parlerà anche del suo libro La Toscana giorno per giorno.

Chiusura thriller domenica sera con un giallo sottomarino (Wolf Call-Minaccia in alto mare) e un brindisi di arrivederci al 2020, stessa spiaggia, stesso mare.

Claudio Carabba
Giornalista cinematografi co, curatore della Festa del Cinema di Mare

 

INGRESSO
Incontri, letture, concerti e proiezioni pomeridiane • ingressp gratuito
Proiezioni ed eventi al Cinema Castello (dalle ore 20.30) • intero € 7,00 – ridotto € 6,00

LUOGHI DELLA FESTA
CINEMA CASTELLO – Via Calvino 1 (da piazza della Repubblica)
BIBLIOTECA COMUNALE “ITALO CALVINO” – Piazza Garibaldi
LA TERRAZZA BISTROT – Molo di Ponente
CLUB VELICO – Darsena

INFORMAZIONI
0564 933685 / 055 5320840
Ufficio stampa: Sara Chiarello

Mercoledì 11 Settembre

__
ore 19.00 | Club velico
saluto di inaugurazione, Claudio Carabba e Gianni Amelio
Concerto di inaugurazione
Chitarre da Ripostiglio – Swing & Wind

Luca Giacomelli (chitarra, voce) e Luca Pirozzi (chitarra, voce)
Aperitivo con i vini “Rocca di Frassinello

__
ore 21.15 | Cinema Castello
PREMIO MAURO MANCINI
proiezione cortometraggi in concorso

__
ore 21.30 | Cinema Castello
LAMERICA
di Gianni Amelio (Italia 1994 – 125’)
con Michele Placido, Enrico Lo Verso, Piro Milkani, Elida Janushi
versione italiana con sottotitoli in inglese
ospite Gianni Amelio, presenta Claudio Carabba
Lamerica di Gianni Amelio racconta l’Albania postcomunista, il conflitto tra Paesi malati di benessere e Paesi agonizzanti di fame, la lacerazione religiosa tra cristiani e musulmani: affrontando le tragedie dei nostri anni il cinema va oltre il documento e oltre la cronaca, dà loro forza simbolica, condensazione, il pathos dei destini individuali nelle catastrofi collettive.

Giovedì 12 Settembre

__
ore 18.30 | Biblioteca Italo Calvino
ALLA RICERCA DI EUROPA
di Alessandro Scillitani (Doc. Italia 2018 – 62’ ) con Paolo Rumiz
ospite Alessandro Scillitani, presenta Claudio Carabba
Ospite Alessandro Scillitani, presenta Claudio Carabba Europa è nata in Oriente. Nelle terre dei Fenici. Fu Giove, innamorato di lei, a portarla via mare in Occidente dopo averla ingannata sotto le sembianze di un mansueto toro bianco. Moya è una barca inglese che ha passato gran parte della sua esistenza in Inghilterra. Lo storico e skipper Piero Tassinari e lo scrittore Paolo Rumiz sentono il bisogno di mostrare che cosa significa essere europei, cos’è l’Europa, e quindi rintracciare dove nasce Europa. Così comincia un viaggio nel Mediterraneo, tra la Turchia e la Grecia, alla ricerca di Europa.

__
ore 21.15 | Cinema Castello
Premio Mauro Mancini
proiezione cortometraggi in concorso

__
ore 21.45 | Cinema Castello
STYX
di Wolfang Fisher (Germania,Austria 2018 – 94’)
con Susanne Wolf, Gedion Wekesa Odom, Alexander Beyer
versione originale con sottotitoli in italiano
presenta Claudio Carabba
Una dottoressa decide di prendersi una pausa dal lavoro e di salpare in solitaria sulla sua barca a vela da Gibilterra ad un’isola incontaminata nell’Oceano Pacifico. Le immagini sono affascinanti e l’assenza di dialoghi aumenta le suggestioni di questa sfida alla natura incontaminata; ma un’avventura così estrema sembra essere destinata a celare qualcosa di più profondo. Ed infatti così è. Il suo viaggio sembra scorrere serenamente finché, dopo una brutta tempesta, si imbatte in un peschereccio pieno di profughi africani in grave difficoltà. Mentre la situazione si fa sempre più drammatica, la donna si troverà quindi ad un bivio: provare ad aiutare gli uomini e le donne bloccati sull’imbarcazione oppure farsi da parte ed aspettare aiuti adeguati .

Venerdì 13 Settembre

__
ore 16.00 | Club velico
incontro – La costa toscana giorno per giorno: passato e futuro
Eugenio Giani presenta il libro “La toscana giorno per giorno”, con Giovanni Maffei Cardellini (presidente Parco regionale di Migliarino-Massaciuccoli-San Rossore) e Lucia Venturi (presidente Parco regionale della Maremma). Coordina Claudio Carabba.

__
ore 19.00 | Biblioteca Italo Calvino
FOLLOW THE WIND
di e con Jessie van de Kop (Doc Red Bull TV – 37’ )
versione originale
presenta Roberto Ricci
Usando il vento per viaggiare , Jessie van de Kop esplora le regioni tra Zanzibar e la Tanzania per sensibilizzare l’ opinione pubblica sul fenomeno dello scioglimento dei ghiacci sul Kilimangiaro.

__
ore 21.15 | Cinema Castello
Premio Mauro Mancini
proiezione cortometraggi in concorso

__
ore 21.30 | Cinema Castello
WELCOME
di Philippe Lioret (Francia 2009 – 110’)
con Vincent London, Firat Ayverdi, Audry Dana, Thierry Godard
versione originale con sottotitoli in italiano
preceduto da frammenti di “Sea sorrow” di Vanessa Redgrave
presenta Claudio Carabba
Bilal, giovane curdo, ha lasciato il suo paese alla volta di Calais e spera di imbarcarsi per l’Inghilterra dove lo attende un’adolescente che il padre ha promesso in sposa a un ricco cugino. Fallito il tentativo di salire clandestinamente su un traghetto, Bilal è deciso ad attraversare la Manica a nuoto. Recatosi presso una piscina comunale incontra Simon, un istruttore di nuoto di mezza età prossimo alla separazione dalla moglie, amata ancora enormemente.
Premiato dal pubblico a Berlino e campione di incassi in Francia, Welcome è un racconto morale che si interroga sul concetto di alterità e in cui è facile riconoscere i canoni dell’attualità. La coscienza collettiva è assente o rallentata da egoismi, bassezze e diffidenze , il coraggio del singolo, incarnato e interpretato da un intenso e dolente Vincent Lindon, sembra allora essere l’unica speranza contro la violenza delle istituzioni.

__
ore 23.30 | La Terrazza bistrot
Secret Concert
Live music party – supported by RRD

Sabato 14 Settembre

__
ore 18.00 | Club Velico
Enrico Vanzina presenta il libro “Mio fratello Carlo”
intervistato da Claudio Carabba
__
ore 21.00 | Cinema Castello
Premio Mauro Mancini e Premio Guido Parigi
premiazioni – consegna i premi Enrico Vanzina

__
ore 21.30 | Cinema Castello
SAPORE DI MARE
di Carlo Vanzina (Italia 1983 – 98’)
con Jerry Calà, Marina Suma, Karina Huff, Virna Lisi, Edoardo Vianello
copia restaurata dalla Cineteca di Bologna
Ospite Enrico Vanzina, presenta Claudio Carabba
L’estate di un gruppo di ragazzi nella Versilia degli anni Sessanta, tra picnic, giochi di spiaggia, l’intrecciarsi dei flirt e delle delusioni, i falò notturni in riva al mare. Tutta la tipologia degli adolescenti, dall’aspirante playboy ai figli di papà, dal ragazzino innamorato della signora alla coppia che “fa sul serio”, sull’onda della nostalgia e sul filo delle più belle canzoni degli anni Sessanta, quando la contestazione era ancora lontana.

__
ore 23.30 | Peschereccio Venere I, Molo di ponente
BREVIARIO MEDITERRANEO
di Predrag Matvejevic
con Francesco Chiantese (voce, chitarre), Maurizio Costantini (contrabbasso), Luca Giorgi (percussioni, elettronica)
Uno spettacolo da ascoltare, da danzare, da cantare. Il mediterraneo diventa, nel capolavoro di Matvejevic, un alibi per parlare dell’essere umano, delle sue più intime emozioni e della sua capacità di costruire relazioni, del suo essere individuo e del suo essere sociale.

Domenica 15 Settembre

__
ore 18.30 | Biblioteca Italo Calvino
DIARIO DI TONNARA
di Giovanni Zoppeddu (Doc. Italia 2018 – 70’ )
ospiti Giovanni Zoppeddu e Adolfo Ciampoli, presenta Claudio Carabba
Lo spunto per descrivere la Sicilia del mare, quella ancorata alla tradizione, fatta di valori primordiali e nobili dei quali, ancora, si sente l’eco in tutta l’Isola ed oltre. Nelle superbe immagini del regista, unite a quelle di maestri del cinema documentario italiano come Folco Quilici, Vittorio De Seta e Francesco Alliata, riemerge dal passato l’universo che ruotava intorno alle tonnare, dove “lievitavano culture” e si
declinava la civiltà del lavoro.

__
ore 21.15 | Cinema Castello
WOLF CALL
di Antonin Baudry (Francia 2019 – 115’ )
con Francois Civil, Omar Sy, Reda Kateb, Mathieu Kassovitz, Paula Beer
presenta Gabriele Rizza
Wolf Call coniuga con audacia rara intrigo geopolitico e thriller d’azione. Un matrimonio tra riflessione profonda e immersione totale, tra azione pura e studio dei caratteri. Il film riposa sugli ingranaggi della dissuasione nucleare e sul principio dell’orecchio d’oro, ovvero un ufficiale all’ascolto di suoni sott’acqua per identificare una minaccia potenziale. Interpretato da François Civil, giovane astro nascente del cinema francese, il protagonista si concentra su una vibrazione minacciosa che fatica a decifrare Personaggio a fior di pelle sull’orlo di un precipizio, la sua attività è sondata da vicino, con un’esattezza tecnica e un iperrealismo che serve la suspense e lo spettacolo ma apre altresì una dimensione
profondamente poetica e misteriosa.

__
Brindisi di chiusura con i vini “Rocca di Frassinello”