17.30 e 19.30 I’m your man / 21.30 Quo vadis, Aida?

Home  /  Calendario  /  Current Page

Martedì 19 ottobre


/ CINEMA ore 17.30 e 19.30

I’M YOUR MAN

di Maria Schrader
con Dan Stevens, Sandra Hüller, Hans Löw, Annika Meier, Maren Eggert, Jürgen Tarrach
genere: commedia – durata: 102 minuti – produzione: Germania 2021

La regista di Unorthodox, in concorso alla Berlinale 2021 con I’m your man vince l’ Orso d’Argento per la Miglior performance protagonista.

Un divertente racconto tragicomico sui temi dell’amore, del desiderio e su ciò che rende umano un essere umano.
ALMA è una scienziata del famoso Museo Pergamon di Berlino. Al fine di ottenere dei fondi per il suo lavoro di ricercatrice, si fa convincere a partecipare a uno studio alquanto particolare. Per tre settimane dovrà vivere con un robot umanoide creato su misura in base al suo carattere e ai suoi bisogni, e la cui intelligenza artificiale è progettata appositamente per essere il suo compagno di vita.

 

 

 

/ CINEMA ore 21.30

QUO VADIS, AIDA?

di Jasmila Žbanić
con Jasna Đuričić, Izudin Bajrović, Boris Ler, Dino Ajrović, Boris Isaković
genere: drammatico – durata: 103 min – produzione: Bosnia-Herzegovina, Austria, Romania, Paesi Bassi, Germania, Polonia, Francia, Norvegia, Turchia, 2020

Una guerra ingiusta, delle scelte impossibili, la paura di veder arrivare l’inevitabile.
UN DRAMMA CHE DERIVA DALL’URGENZA DI TRAMANDARE E DI ACCETTARE LA TRAGEDIA PUR DI POTER RIPARTIRE.
Bosnia, luglio 1995. Aida è un’interprete che lavora con l’Organizzazione delle Nazioni Unite nella cittadina di Srebrenica. Quando l’esercito serbo occupa la città, la sua famiglia è tra le migliaia di cittadini che cercano rifugio nell’accampamento delle Nazioni Unite. Come persona informata sulle trattative, Aida ha accesso a informazioni cruciali per le quali è richiesto il suo ruolo di interprete. Cosa si profila all’orizzonte per la sua famiglia e la sua gente? La salvezza o la morte? Quali passi dovrà intraprendere?

È questa la ricostruzione storica di un evento realmente accaduto al traduttore Hasan Nuhanovic che la regista Jasmila Žbanić restituisce per la prima volta con drammatica partecipazione, facendo luce su questa tragedia collettiva dei nostri tempi.

 

 

Costo biglietti
Intero • € 8,00
Ridotto soci UniCoop Firenze • € 6,00
Ridotto over 65 (fino alle ore 18.30, esclusi festivi e prefestivi) • € 6,00
Ridotto studenti under 18 • € 5,00
Ridotto studenti universitari (solo per ultima replica del giorno) • € 5,00
Omaggio bambini • ingresso omaggio solo la domenica


Ingresso in sala
DAL 6 AGOSTO PER POTER ASSISTERE ALLA PROIEZIONE SARÀ NECESSARIO ESIBIRE IL GREEN PASS.

Il nostro personale richiederà di scansionare il vostro green pass, che sia cartaceo o sul telefono.
Un sentito grazie a tutti voi per la collaborazione!

È fortemente consigliato l’acquisto online dei biglietti che non avranno alcun sovrapprezzo rispetto al normale costo di biglietteria.
La sala è allestita in modo da garantire la massima sicurezza e un distanziamento ben superiore a quello imposto dalla legge.

Il biglietto acquistato prevede un posto numerato che vi chiediamo di rispettare.