Spazio-Alfieri-Firenze_Ferdinand_Napoli-velata

15.45 Ferdinand / 17.30, 19.30 e 21.30 Napoli Velata

Home  /  Archivio Eventi  /  Current Page

Domenica 14 Gennaio


/ CINEMA ore 15.45

Ferdinand

Di Carlos Saldanha, Cathy Malkasian, Jeff McGrath
Con Kate McKinnon, David Tennant, John Cena, Gina Rodriguez, Bobby Cannavale, Anthony Anderson, Daveed Diggs, Sally Phillips, Miguel Ángel Silvestre, Boris Kodjoe.
Genere: Animazione – durata 106 minuti. Produzione USA 2017.

La trama si concentra su un tema molto frequentato dal cinema di animazione recente, cioè quello di seguire la propria natura indipendentemente da cosa ne pensino gli altri, ed ha anche un forte messaggio pacifista.
Ferdinando è un magnifico toro che adora i fiori e odia combattere. È cresciuto in un allevamento di tori da corrida mas è l’unico degli ospiti a non morire dalla voglia di andare a morire nell’arena, forse perché ha visto suo padre partire e non tornare più, e qualcosa gli suggerisce che non siano sempre i tori a trionfare contro il matador. Da torellino dunque è fuggito ed è stato accolto da Nina, una bambina il cui padre alleva fiori: è il paradiso per Ferdinand, ma quando diventerà adulto un equivoco lo riporterà sulla strada della competizione. Riuscirà il gigante buono ad affermare la propria natura pacifica?

Ferdinand è la versione cinematografica del corto disneyano Ferdinando il toro, vincitore nel 1938 di un Oscar per il soggetto, a sua volta basato su La storia del toro Ferdinando di Munro Leaf del 1936. Il regista è il brasiliano Carlos Saldanha brasiliano, già coregista di ‘L’Era glaciale‘, e autore unico di ‘Rio‘ e ‘Rio 2‘ e ‘L’era Glaciale 2‘ e ‘3‘. Saldanha resta fedele alla storia originale e una certa bucolica naiveté dettata dal personaggio centrale del toro gentile, ma aggiunge alcuni tratti caratteristici del suo cinema: l’ironia, la comicità fisica, la capacità di inserire elementi di attualità pop (in una delle spassose scene di ballo c’è chi fa twerking e chi mima la Dab di Pogba), la velocità delle scene d’azione, e un certo gusto che tiene la narrazione un pelo al di qua dello stereotipo etnico (in questo caso ispanico) pur conferendogli un colore locale.
_
Ingresso
Intero • € 7,00
Bambini sotto i 12 anni, solo domenica • ingresso omaggio
Ridotto soci UniCoop Firenze • € 6,00
Ridotto over 65 (fino alle ore 18.30, esclusi festivi e prefestivi) • € 6,00
Ridotto studenti under 18 • € 5,00
Ridotto studenti universitari (solo per ultima replica del giorno) • € 5,00


/ CINEMA ore 17.30, 19.30 e 21.30

Napoli Velata

Di Ferzan Ozpetek
Con Giovanna Mezzogiorno, Alessandro Borghi, Anna Bonaiuto, Isabella Ferrari, Lina Sastri, Peppe Barra, Drammatico, durata 112 min. Italia 2017.

‘Napoli velata’, una donna e un mistero. Ozpetek in viaggio nei segreti dell’anima
Una sera ad una festa Adriana (Giovanna Mezzogiorno) incrocia gli sguardi seducenti e provocatori di Andrea (Alessandro Borghi), un giovane attraente e sicuro di sé. Lei non riesce a sottrarsi a quella schermaglia sensuale e i due trascorrono così la notte insieme. Ma non sembra chiudersi tutto lì, si danno, infatti, appuntamento per il giorno dopo. In lei cresce rapidamente un sentimento più forte, forse l’inizio di un grande amore che potrebbe cambiarle la vita.
La svolta arriva, ma diversamente da come si aspettava. La situazione precipita quando rimane coinvolta in un delitto che la trascina al centro di un’indagine dai contorni inquietanti. Uno scossone capace di minare ogni sua certezza. Involontariamente, senza possibilità di scampo, s’infila in un percorso dentro la più segreta zona d’ombra della propria personalità.
In una Napoli sospesa tra magia e sensualità, ragione e follia, un mistero avvolge l’esistenza di Adriana, travolta da un amore improvviso e un delitto violento.

Napoli non si dà a tutti. Decide lei a chi svelarsi, a chi mostrarsi agitata da segreti ancestrali, magìe, superstizioni, rituali sfacciati. In questa città una donna viene travolta da una passione improvvisa e da un delitto. Eros e morte, l’amore, il sesso, la violenza scoppiano nella cornice di un thriller. Così si risvegliano le ombre di Napoli velata, il nuovo film di Ferzan Ozpetek.
(A. Vitali, La  Repubblica)
_
Ingresso
Intero • € 7,00
Ridotto soci UniCoop Firenze • € 6,00
Ridotto over 65 (fino alle ore 18.30, esclusi festivi e prefestivi) • € 6,00
Ridotto studenti under 18 • € 5,00
Ridotto studenti universitari (solo per ultima replica del giorno) • € 5,00

 

Dalle 19.00 alle 21.00
PROVA L’APERICINEMA DE “I RAGAZZI DI SIPARIO
con le specialità preparate dai nostri ragazzi
APERICINEMA • ingresso al film + aperitivo = € 12,00