Spazio-Alfieri-Firenze_big-foot-junior_chiamami-col-tuo-nome

15.15 Bigfoot Junior / 17.00, 19.15 (v.o) e 21.30 Chiamami col tuo nome

Home  /  Archivio Eventi  /  Current Page

Domenica 28 Gennaio


/ CINEMA ore 15.15

Bigfoot junior

Di Jeremy Degruson, Ben Stassen
Con Pappy Faulkner, Christopher L. Parson, Marieve Herington, Joe Ochman, Laila Berzins.
Animazione – Belgio, Francia, 2017, durata 92 minuti

Un film spassoso e garbato che affonda nella questione ecologista, una avventura animata alla ricerca di una creatura magica quanto leggendaria, il bigfoot!
Adam ha tredici anni e vive solo con la mamma. La sua è un’età di cambiamenti, ma quelli che si trova a sperimentare sembrano un pochino fuori dalla norma: capelli che ricrescono nottetempo, piedi che bucano le scarpe… Come se non avesse già abbastanza problemi con i bulli del vicinato! Poi, la scoperta che suo padre potrebbe non essere morto come gli è sempre stato fatto credere, lo induce a lasciare la città e a partire alla volta di un bosco montano e del suo fitto mistero.
_
Ingresso
Intero • € 7,00
Ridotto soci UniCoop Firenze • € 6,00
Ridotto over 65 (fino alle ore 18.30, esclusi festivi e prefestivi) • € 6,00
Ridotto studenti under 18 • € 5,00
Ridotto studenti universitari (solo per ultima replica del giorno) • € 5,00

 

Dalle 19.00 alle 21.00
PROVA L’APERICINEMA DE “I RAGAZZI DI SIPARIO
con le specialità preparate dai nostri ragazzi
APERICINEMA • ingresso al film + aperitivo = € 12,00

 

/ CINEMA
ore 17.00 e 21.30
versione in italiano
ore 19.15
versione originale (inglese) con sottotitoli in italiano

Chiamami col tuo nome (Call Me By Your Name)

Un film di Luca Guadagnino
Con Armie Hammer, Timothée Chalamet, Michael Stuhlbarg, Amira Casar, Esther Garrel, Victoire Du Bois Drammatico – durata 130 minuti. Italia, Francia, USA, Brasile 2017.

L’incontro tra Luca Guadagnino, James Ivory e André Aciman, va oltre ogni più rosea aspettativa. Un film indimenticabile che, come i migliori ricordi, si vorrebbe rivivere subito.
Con una mezz’ora finale di commozione poche volte vissuta così sul grande schermo. Capolavoro. (Cineblog.it)

“È meglio parlare o morire?”. A 17 anni non ci si può permettere di tacere. Specie se si ha il dono di sentire le vibrazioni di un sentimento al pari delle note musicali. Elio possiede la grazia, quasi divina, di saper ascoltare la vita ed avere il coraggio di viverla in pienezza. Un personaggio di questa rarità non poteva restare inviolato sulle pagine del pur folgorante romanzo di André Aciman: ad incaricarsi di tradurre per il cinema Call Me By Your Name si è fatto carico Luca Guadagnino, autore cosmopolita e pasionario della cinefilia.
Approdato alla Berlinale nella sezione Panorama Special, il film è stato accolto in autentico trionfo, tanto dal pubblico quanto dalla critica internazionale, che – come era accaduto alla premiére mondiale al Sundance poche settimane fa – non ha potuto evitare di intonare mente e cuore davanti all’opera più bella – finora – del cineasta italo-etiope. Impossibile è, di fatto, resistere alla pelle d’oca scatenata dalla sensualità restituita attraverso la storia d’amore giovane ma matura fra il teenager Elio e il 24enne Oliver, che prende forma in una calda estate del nord Italia nel 1983.
_
Ingresso
Intero • € 7,00
Ridotto soci UniCoop Firenze • € 6,00
Ridotto over 65 (fino alle ore 18.30, esclusi festivi e prefestivi) • € 6,00
Ridotto studenti under 18 • € 5,00
Ridotto studenti universitari (solo per ultima replica del giorno) • € 5,00